"Le pecore" di Maurizio Tieghi

di Maurizio Tieghi

Proprio oggi si inaugura a Ferrara la mostra dei lavori realizzati dai partecipanti al corso “Fotografia e Creatività” che vi sto presentando ormai da tempo e che ho tenuto insieme a Laura Sassi ed in collaborazione con il FotoClubFerrara. Chi fosse a Ferrara non perda l’occasione dalle 15 di oggi presso il Chiostro di S. Paolo sino a domani 16 ottobre 2016. 

Non è un caso se vi presento proprio oggi il lavoro realizzato da Maurizio Tieghi che del FotoClubFerrara è il Presidente.

Fotografia di Maurizio Tieghi © Diritti Riservati

Fotografia di Maurizio Tieghi © Diritti Riservati

Jessica: Buongiorno Maurizio, voglio innanzitutto ringraziarti perché questo corso/percorso è nato grazie un tuo stimolo, mi hai chiesto di proporti un corso diverso dagli altri, in grado di affrontare aspetti meno “battuti” del solito, questa tua richiesta mi ha stimolato ed è nato questo progetto di cui sono contenta e che per quel che mi riguarda sta già creando un seguito altrettanto interessante, almeno nella mia mente perché credo sia un percorso che può e sarà interessante continuare sicuramente per i partecipanti ma anche per me.

Ma veniamo al tuo progetto. La sua ironia mi ha davvero colpito!
Chi non è ferrarese forse ha bisogno di una spiegazione per capire meglio dove sta la forza della tua idea. Qualche mese fa a Ferrara il comune ha preso un gregge di 500 pecore e le ha fatte pascolare intorno alle mura Estensi con il “presunto” scopo di tenere tagliata l’erba. E’ stato ovviamente un pretesto, una bella e particolare idea che, oltre ogni aspettativa, ha letteralmente “travolto” la città di Ferrara. Per settimane non si è parlato d’altro, il traffico nelle zone in cui si spostavano le pecore andava in tilt, il pellegrinaggio di famiglie, bimbi, nonni o semplici curiosi è stato continuo, ma soprattutto ha avuto una grandissimo eco mediatico anche a livello nazionale. In quei giorni, gli stessi in cui abbiamo realizzato i ns. progetti, Ferrara voleva dire Pecore e Maurizio ci ha presentato il suo lavoro.

Fotografia di Maurizio Tieghi © Diritti Riservati

Fotografia di Maurizio Tieghi © Diritti Riservati

Maurizio: Tantissime persone oggi fanno fotografie da condividere sui social, molte di queste mostrano quelle situazione ritenute fotogenicamente interessanti, dovute a manifestazioni ripetitive nella nostra città, cito per esempio: la vulandra, mille miglia, buskers festival, ecc. Ma anche episodiche come gli ombrelli colorati di via Mazzini tra i tanti esempi, oppure impreviste come nel caso del gregge fatto pascolare nel sottomura, che ha avuto una visibilità mediatica impensabile grazie alla fotografia. Per essere al passo con i tempi mi sono fatto il mio gregge personale, l’ho portato a pascolare nei luoghi periferici di una Ferrara fatta di un’architettura anonima e bruttina, con l’intento di renderla migliore.

Fotografia di Maurizio Tieghi © Diritti Riservati

Fotografia di Maurizio Tieghi © Diritti Riservati

 

Jessica: Non so se sei riuscito a migliorarla ma sicuramente sei riuscito ad interpretare un momento ed un fatto importante per la città, con ironia e mostrando un volto moderno della città in maniera insolita, questa per me è creatività, è capacità di pensare in maniera diversa ed originale. Non mi ha stupito la qualità del tuo lavoro perché apprezzoo davvero tanto la tua fotografia, soprattutto la vena “minimalista” che spesso esprimi e pubblichi, ci racconti il tuo rapporto con la fotografia?

Fotografia di Maurizio Tieghi © Diritti Riservati

Fotografia di Maurizio Tieghi © Diritti Riservati

Maurizio: L’interesse personale con la fotografia ormai dura in modo continuativo da circa trent’anni, abbinando il “fare fotografia” con  il “coordinare chi fa fotografia” nel settore amatoriale. Questo mi ha fatto ottenere buoni risultati nei concorsi italiani e in diversi altri paesi, ottenendone onorificenze, assumendo incarichi e qualifiche in alcuni circoli fotografici e federazioni. Attualmente sono Presidente del Fotoclub Ferrara e Delegato Provinciale Fiaf di Ferrara. Essendo un creativo ho sperimentato diverse forme espressive che permette la fotografia, oggi sono attratto da quella “minimalista” come si può riscontrare sul mio sito web: www.mauriziotieghi.com, ma anche  da quella in “movimento” come gli audiovisivi e i video.

Fotografia di Maurizio Tieghi © Diritti Riservati

Fotografia di Maurizio Tieghi © Diritti Riservati

Jessica: Grazie Maurizio per il tuo progetto ed anche un ringraziamento particolare per il tuo “coordinare chi fa fotografia”, il tuo impegno per il mondo della fotografia è importante!

Invito di nuovo tutti a visitare la mostra che si inaugura oggi e seguire Maurizio ed il suo lavoro sul suo sito  o sulla sua pagina Facebook

Buona fotografia!