IL SEGRETO DI AURORA

La fabbrica delle Storie - Stop Motion

IL SEGRETO DI AURORA di Marieta Georgieva e Luca Zerbinati

Questa storia è uno dei 9 stop motion  realizzati nell’ambito del laboratorio di fotografia e linguaggi che ho appena concluso con la classe 5B della Scuola Primaria Don Milani di Ferrara.
I dettagli su questa esperienza li potete leggere nel post già pubblicato.

In un tempo lontano, sulla vetta del Monte Bianco, sorgeva il castello della principessa Aurora. Era famosa nel suo regno, però nascondeva un segreto: dal tramonto all’alba, leone e dall’alba al tramonto principessa. Il suo desiderio più forte era spezzare l’incantesimo che, da piccola, aveva ricevuto. Per anni non riuscì a vedere realizzato il suo desiderio.
Un giorno, ormai sfinita dalla sua immagine, decise di parlare con un indovino: “Aurora, dovrai andare nella valle del Monte e trovare un casa caratteristica. Lì , un giovane uomo, ti darà poteri straordinari”. La principessa accettò e partì . Si vestì in modo regale; tacchi, vestito lungo e decorato, gioielli e trucco. Ma poi si pentì, con le salite e le discese che doveva affrontare. Camminò quasi fino al tramonto. Era preoccupata perché sarebbe diventata di lì a poco leone. Arrivata in un villaggio vide le case tutte uguali, poi sentì un uomo che le disse: “Mi scusi, cosa pensa di fare?” Lei girando lo sguardo rispose: “Sono la principessa Aurora e cerco una casa caratteristica, signor …?” “ Luca, mi chiamo Luca! Se vuoi ti accolgo nella mia casa”. Alle porte della sua casa, lei vide un tetto arancione, i muri viola e la porta gialla. Pensò “E se fosse questa la casa?”. Entrarono dentro e Luca le disse:”Io sono quello che ti aiuterà, mi hanno informato del tuo arrivo e della tua storia. Dobbiamo subito partire per il bosco” “Perché?”  “Tu, fidati di me, io so cosa fare!” Lei spiegò che non molto tempo dopo … ed ecco che era già leone. Lui lo sapeva e non si spaventò, ma comunque disse che dovevano partire subito. Dopo la notte di viaggio arrivarono ad una casa. Decisero di chiedere un po’ di cibo e un letto per riposasi. Aprì loro le porte una signora che li osservò e poi li invitò dentro, e disse ad Aurora: “Io ti conosco, tu sei mia figlia! Io non ti farò proseguire!” Ma Luca toccando Aurora le diede dei poteri magici, lui si trasformò in drago e mangiò la strega, che si chiamava Marieta. Luca disse: “E’ lei la persona che ti ha trasformato , e si merita questo!”.  Andarono al reame e Luca sputò la strega aggiungendo: “E’ indigesta!” Marieta allora disse: “Aurora, scusami tanto, ma alla tua nascita ero troppo giovane e inconsapevole. E  poi avevo da poco i poteri e non li sapevo usare.” Aurora rispose: “Scuse accettate, mamma!”. Si abbracciarono e dopo due mesi ecco le nozze …di Luca e Aurora che vissero per sempre felici e contenti.

 

Il backstage di Marieta e Luca