Assonanze

Le meraviglie del mondo

Vi capita mai di trovarvi in una situazione e rivederne un’altra? Una sorta di Assonanza!

Qualche settimana fa mi trovavo in uno dei costoni da cui puoi ammirare il Bryce Canyon negli Stati Uniti, uno spettacolo bellissimo, impressionante anche per la sua immensità, si estende per miglia a perdita d’occhio. Migliaia di guglie naturali che arrivano sino all’infinito ed oltre, davvero emozionante.
Dopo lo stupore iniziale l’immagine nella mia mente si alternava con altre ripescate dall’archivio dei ricordi. Era il 2009, mi trovavo a Xian in Cina, ero dentro ad un gigantesco capannone costruito per coprire gli scavi dell’Esercito di Terracotta. Anche qui uno spettacolo incredibile, migliaia di soldati in terracotta grandezza naturale costruiti per proteggere ed accompagnare all’aldilà il primo imperatore cinese Qin Shi Huang (260 a.C. – 210 a.C.).

Provate a guardare le immagini che seguono, cliccate per ingrandire la prima e scorrette nella gallery l’alternarsi di queste meraviglie.

Lo so! Capisco che probabilmente è una suggestione tutta mia, difficile da trasmette con delle fotografie e che voi non avete ritrovato ma per me rimarrà indelebile!

La Treccani definisce la parola Assonanza: “Forma di rima imperfetta, consistente nel terminare due o più versi successivi con parole contenenti le stesse vocali a cominciare da quella accentata fino alla fine, mentre le consonanti sono diverse, ma per lo più di suono simile (per es., fame e pane, agosto e conosco, lento e tempo, ecc.).”

Forme diverse ma suoni simili, il suono della meraviglia, della magia della natura e dell’uomo, l’imponenza, la ripetitività, la maestosità, assonanza dello stupore e soprattutto dell’emozione!

…l’emozione del viaggiare!